Circolazione stradale – Comportamento nei confronti dei pedoni

Il conducente del veicolo, all’avvistamento di un pedone, ha il dovere di porre attenzione anche per la prevenzione di eventuali comportamenti irregolari dello stesso pedone, che sono idonei a escludere il nesso di causalità solo quando configurino, in considerazione delle caratteristiche presentate, una vera e propria causa eccezionale, atipica, non prevista né prevedibile, che sia stata da sola sufficiente a produrre l’evento (art. 41, comma 2, c.p.).

Cassazione penale, sez. IV, 30/09/2016 (ud. 30/09/2016, dep.19/10/2016), n. 44325